Scegliere la giusta farina per l’impasto della pizza (e della pinsa)

Scegliere la giusta farina per l’impasto della pizza (e della pinsa)



Fino a pochi anni fa non c’era una consolidata cultura nelle farine e delle lievitazioni.
O meglio, i cultori del mestiere c’erano – soprattutto nei forni e nei panifici – ma non avevano modo di attingere da assortimenti ampi e diversificati, con farine prodotte grazie a tecniche innovative e salubri.

Anche per questo le botteghe potevano offrire le ‘specialità’ della casa e meno la ‘varietà’.
Negli ultimi tempi questa tendenza è cambiata grazie a più fattori: da un lato la specializzazione delle aziende molitorie, dall’altro la richiesta di prodotti da forno più originali e con specifiche caratteristiche, dall’altro ancora l’ampliamento di vedute da parte degli stessi panificatori e pizzaioli.

Puntiamo a stare al passo con i tempi e con l’evoluzione selezionando materie prime da aziende come Molino Iaquone, azienda di Frosinone, che ha messo in piedi in questi anni un catalogo davvero ricco e completo per realizzare pizza, pane, focacce, pastelle, pasta, prodotti da pasticceria.

Con i tecnici di Molino Iaquone nella nostra Amelia Food Lab abbiamo parlato di tipi di lievitazione (breve, media, lunga) e conosciuto da vicino alcune referenze. Leggete qui sotto e contattateci se volete provarle!




Farina Luna Verde
Una farina, per più utilizzi. Questa farina è pensata per chi vuole accorpare più utilizzi, pur mantenendo le specificità. Luna Verde è una farina che si può utilizzare per preparare la pizza tonda, in teglia o pala, ideale per una lievitazione breve/media. Si tratta di una farina tipo “00” di Grano Tenero Italiano.

Farina Luna Gialla
In questo caso parliamo di una farina tipo “00” di Grano Tenero “taliano e grani di forza europei e nord americani. É un prodotto pensato per la classica pizza in teglia a  lievitazione media/lunga

Farina per pizza al taglio romana
Si può tranquillamente definire – per noi – sua maestà. Con la pizza in teglia alla romana, da queste parti e in molte zone vicine alla nostra azienda, c’è del feeling. Si tratta di una farina tipo “0” di grani teneri “Italiani ed Europei di forza”, soia (NO OGM), semola rimacinata di grano duro, pasta acida, lecitina di soia. Una farina specifica per la pizza in teglia e per il rinforzo farine deboli; ideale per una lievitazione lunga.

Farina per pizza tonda napoletana
Anche qui parliamo di un’eccellenza tutta italiana, in cui molti locali si sono specializzati in questi anni. La pizza classica verace Napoletana richiede una farina con caratteristiche precise; in questo caso una farina tipo “00” di grani teneri “Italiani”, amido e pasta acida per impasti a lievitazione media

Farina per pizza tonda romana

Molino Iaquone offre un’alternativa anche per la pizza classica romana a lievitazione media/lunga. Anche in questo caso una farina tipo “00” di grani teneri “Italiani ed Europei di forza”, con soia (NO OGM), semola rimacinata di grano duro, pasta acida.


Tutti questi prodotti – che sono passati al vaglio dei nostri sensi! – sono connotati da odore e sapore gradevoli e caratteristici. Con l’occasione abbiamo assaggiato anche due referenze Demetra, perfette per condire e farcire pizze e focacce: i Ciliegini secchi e la Crem à Poche di friarielli che, a detta di molti professionisti, non hanno paragoni.

Giulia

    Lascia un commento